drug side effects

Collezione di foglie: creiamo un album insieme al nostro bimbo

Bimbi nel bosco tra le foglie

Passeggiate indimenticabili ci aspettano, per migliorare la nostra collezione di foglie!

Con questo blog cercheremo di offrire spunti su come passare il tempo con i nostri bimbi, soprattutto ora che finita l’estate non ci sono più le vacanze a stimolare tempo e giochi insieme.

Ottobre è un ottimo momento per lanciare un quaderno di raccolta di foglie degli alberi. Aiuta i nostri bambini a riconoscere l’ambiente circostante, anche se viviamo in una grande città. Collezionare è un’attività bellissima, che fatta con i propri genitori crea abitudine e senso di intimità. Collezionare foglie è anche molto economico e stimolante!

Quello che serve è un quaderno, meglio se grande e con la copertina rigida. Se usiamo un quaderno ad anelli, sarà più facile dividere gli alberi per categorie (sempre verdi, altezza, alberi vicini a casa e lontani…) e ribaltare l’ordine delle categorie nel corso del tempo. Serve poi della carta assorbente, dove mettere le foglie a far seccare: con delicatezza la foglia va messa tra la carta assorbente e sopra essa va posto un libro pesante.

Si potrebbe essere tentati a creare un album virtuale, fatto di fotografie: è un ipotesi da scartare e da utilizzare solo se un viaggio di lavoro ci costringe a stare qualche tempo lontani dalla famiglia. In questo caso, potremmo pensare di mandare ai nostri bimbi la foto di una foglia via email la sera, promettendo di portare l’originale a casa una volta di ritorno.

I nostri bimbi hanno bisogno di fisicità, di toccare, di odorare: la cosa migliore è andare insieme a loro a raccogliere le foglie, creando un piccolo rituale. Potremmo tenerlo come appuntamento del sabato o della domenica, creando aspettative e attesa per il momento magico della passeggiata, o della mezza settimana. Tra qualche anno ancora ci ricorderemo dei momenti passati con nostro figlio al parco in autunno alla ricerca di una foglia non “rovinata” per la collezione!

Ogni foglio del quaderno dovrà contenere alcune informazioni essenziali: la foglia, il nome dell’albero, il colore della foglia, l’indirizzo del luogo dove è stata raccolta, la data, altri elementi interessanti come i frutti.

Una cosa interessante sarà tornare a distanza di qualche mese nella zona dove è stata raccolta la foglia, in modo da iniziare a spiegare a nostro figlio il ciclo delle stagioni e far vedere come cambia la natura.

Questo momento di passaggio insieme è pensato specialmente per i bimbi di 3/4 anni, ma nulla vieta di modificarlo a piacimento e farlo anche per i più grandicelli!

E voi, cosa ne pensate? Mandateci le foto dei vostri album, le pubblicheremo sul nostro blog!

Tags: , , , , , , , , ,